PM Costruzioni | Costruzioni Edili e Ristrutturazioni Edili Busto Arsizio
Tel. 0331-028557
Cel. 339 3126991
Cel. 388 6311729
Via Mazzini 46
Busto Arsizio (VA)

INCENTIVI STATALI

Queste le caratteristiche della legge di Stabilità, entrata in vigore il 1° gennaio 2016, che cambia nuovamente le regole per la detrazione dall'Irpef delle spese sostenute per recupero edilizio o risparmio energetico.

RECUPERO
EDILIZIO

Detrazione Irpef del 50% per il recupero edilizio delle parti comuni condominiali, nel limite massimo di 96mila euro per unità immobiliare, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2016, l'agevolazione continuerà a operare nella misura ordinaria del 36%.

MOBILI
ELETTRODOMESTICI

Proroga, per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016, della detrazione Irpef del 50% per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici - compresi i grandi elettrodomestici dotati di etichetta energetica, di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) - destinati alle abitazioni ristrutturate (la portineria o altre parti comuni abitative), fino a un massimo di 10mila euro e indipendentemente dalle spese per opere di recupero o risparmio energetico.

RIQUALIFICAZIONE
ENERGETICA

Proroga della detrazione Irpef/Ires del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici esistenti, per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016, su parti comuni condominiali (o su tutte le unità che compongono il condominio). Inoltre, l'ambito applicativo del bonus viene esteso, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016, a ulteriori tipologie di interventi agevolabili, quali: l'acquisto e la posa in opera di schermature solari, nel limite di detrazione di 60mila euro; l'acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, nel limite di detrazione pari a 30mila euro.

Fai del tuo sogno una realtà!

A chi spetta l’agevolazione?

Possono fruire dell’agevolazione tutti coloro che sono soggetti all’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), residenti o meno sul territorio dello Stato. Tra i potenziali beneficiari rientrano non solo i proprietari ma tutti coloro che hanno diritti reali sugli immobili oggetto di ristrutturazione.

Cosa fare per usufruire dell’agevolazione?

Il contribuente deve inviare una raccomandata con avviso di ricevimento alla ASL competente per territorio, contenente i seguenti dati:

  • indicazione dell’ubicazione dei lavori da effettuare e del committente;

  • indicazione della natura delle opere da realizzare;

  • nominativo dell’impresa esecutrice delle opere;

  • assunzione di responsabilità, da parte dell’impresa stessa, di aver adempiuto a tutti gli obblighi imposti dalla normativa vigente in materia di sicurezza del lavoro e in materia di contribuzione del lavoro;

  • data di inizio dei lavori.

L’invio della comunicazione non è sempre obbligatorio e non è necessario nel caso in cui sia stata già effettuata la notifica preliminare alla ASL ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008.

Richiedi subito un Preventivo senza impegno...